Hero Barbieri

Chef Barbieri

Bruno Barbieri brand ambassador per Pensofal®

Bruno Barbieri, celebre chef 7 stelle Michelin in carriera, è testimonial del brand a livello mondiale sin dal 2014.

Insieme a tanti altri colleghi professionisti del settore ha scelto Pensofal® come proprio partner in cucina.

Pensofal® e chef Barbieri sono l’esempio perfetto di come la professionalità e la passione per il proprio lavoro ti permettano di diventare i migliori nel proprio campo.

Leggi Biografia Completa: brunobarbieri.blog/bio/

1. SPAGHETTI FREDDI ALLA CHITARRA CON ASTICE SELVAGGIO E VERDURE CROCCANTI ALL’OLIO DI SCALOGNO

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di spaghetti all’uovo alla chitarra
  • 1 astice di circa 600 gr
  • 1 piccola carota
  • 1 stecca di sedano bianco
  • 1 piccola zucchina
  • Mezzo peperone giallo
  • Mezzo peperone rosso
  • Prezzemolo tritato
  • Olio extravergine q.b.
  • 1 scalogno
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 5 foglie di basilico
  • 4 fili di erba cipollina
  • Sale e Pepe qb

Per gli spaghetti alla chitarra

  • 400 gr di farina 00
  • 4 uova

Strumenti di cottura consigliati

  • VapSì wok Ø 24cm
  • PastaSì 7lt
  • PastaSì 5lt
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Spelucchino
  • Coltelli multiuso
  • Coltello Santoku

Procedimento

Impastare le uova con la farina, tirare poi una sfoglia non troppo spessa. Tirare gli spaghetti con l’apposita chitarra e tenerli da parte. Su un tagliere in bambù tagliare a cubetti il sedano, i peperoni e le zucchine con un coltello spelucchino, poi con un coltello multiuso tagliare a filangè le carote e i porri, cuocere il tutto a vapore utilizzando un Vapsì. Bollire l’astice in una Pastasì da 7lt per circa 6/7 minuti, terminata la cottura raffreddarlo, sgusciarlo e tagliarlo a cubettoni con un coltello Santoku. A parte, frullare olio e scalogno. Filtrare il tutto con un colino e tenere in parte. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata utilizzando una pentola PastaSì 5lt. Terminata la cottura, scolarli con l’apposito coperchio poi raffreddarli e, in una terrina, unirli a tutte le verdure e all’astice tagliato a cubettoni. Condire il tutto con olio di scalogno, sale e pepe. Aggiungere erba cipollina, prezzemolo e basilico.

Presentazione

Porre gli spaghetti alla chitarra in quattro ciotole individuali e servire tiepidi.

2. GARGANELLI CON MAZZANCOLLE E POMODORINI AL BASILICO, FONDENTE DI FAGIOLI ALLE ERBE AROMATICHE

Ingredienti per 4 persone

  • 280g di garganelli
  • 8 mazzancolle
  • 16 pomodorini
  • 2 patate
  • basilico e aglio

Per il fondente di fagioli alle erbe aromatiche:

  • 200g fagioli bianchi
  • cipolla e aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • 50g pancetta arrotolata
  • rosmarino, salvia, timo
  • 1 lt brodo di pollo
  • sale e pepe

Strumenti di cottura consigliati

  • Casseruola 2 maniglie Ø 20cm
  • Tegame 2 maniglie Ø 28cm
  • PastaSì 5lt
  • Coltello Santoku
  • Coltello Spelucchino
  • Mestolo

Procedimento

Per il fondente di fagioli preparare in una casseruola un fondo con aglio, cipolla e pancetta arrotolata, far soffriggere e unire quindi i fagioli, le erbe aromatiche, bagnare con il brodo e portare a cottura. Una volta cotto mixare il tutto aggiungendo olio extra vergine di oliva. In tegame a parte mettere olio, cipolla, aglio e aggiungere i pomodorini tagliati a metà con un coltello Spelucchino, il basilico e far appassire rapidamente. A questo punto unire le mazzancolle sgusciate e tagliate a pezzettini con un coltello Santoku, salare e pepare. Cuocere i garganelli in acqua bollente salata, saltarli quindi nella salsa di pomodorini e mazzancolle.

Presentazione

Stendere un velo di fondente di fagioli sul piatto, adagiarvi i garganelli e guarnire con una cima di basilico. Completare con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo.

3. GNOCCHI DI PATATE IN GUAZZETTO DI TARTUFI DI MARE AL BASILICO CON FONDENTE DI POMODORI

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di patate vecchie cotte al forno
  • 125 gr di farina 00
  • 70 gr di burro
  • 70 gr di parmigiano
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 20 tartufi di mare
  • 250 gr di pomodorini datterini
  • Aglio 4 spicchi
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Basilico 1 ciuffo
  • Olio extravergine di oliva terre francescane

Strumenti di cottura consigliati

  • Padella alta Ø 28cm oppure Ø32cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 20cm
  • PastaSì 5lt
  • Coltello Multiuso

Procedimento

Per gli gnocchi: Avvolgere le patate, dopo averle lavate e asciugate, nella carta stagnola e cuocerle in forno. Saranno pronte quando saranno morbide al tatto. Terminata la cottura delle patate, fare una fontana con la farina e aggiungervi le patate, il burro, il parmigiano e il tuorlo d’uovo, sale, pepe, noce moscata. Impastare il tutto poi formare dei gnocchi.

Per il brodetto: Aprire in padella, con olio, aglio, prezzemolo e un goccio di acqua, i tartufi di mare. Appena saranno aperti toglierli dal guscio e tenerli da parte, marinandoli con una parte di pomodorini tagliati a pezzetti utlizzando un coltello Multiuso, basilico, olio, pepe e sale. Filtrare l’acqua di cottura e conservarla in una ciotola.

Per la fonduta di pomodoro: In una casseruola a bordi alti rosolare con olio e aglio i pomodori, aggiungervi l’acqua di cottura dei tartufi di mare, il basilico, il pepe e il sale. Cuocere per 5/7 minuti, terminata la cottura aggiungervi un cucchiaio di parmigiano, frullare e filtrare il tutto. Cuocere gli gnocchi in una pentola PastaSì con acqua bollente per 3-4 minuti, scolarli con l’ausilio del coperchio e quindi saltarli in padella con il ragout di tartufi di mare. Aggiungervi un filo di olio a crudo, una spolverata di prezzemolo e il basilico fresco.

Presentazione

Porre la fonduta di pomodoro al centro del piatto, sovrapporvi gli gnocchi con i tartufi di mare e nappare con un filo di olio.

4. PASTA PATATE E PROVOLA CON BATTUTO DI GAMBERI ROSSI

Ingredienti per 4 persone

  • 240 gr di pasta mista corta
  • 200 gr di provola affumicata
  • 2 patate a pasta gialla
  • 20 gamberi rossi di Gallipoli
  • olio extravergine di oliva qb
  • 1 piccola cipolla
  • Concentrato di pomodoro
  • Basilico 1 mazzetto
  • Brodo vegetale per cottura patate q.b

Strumenti di cottura consigliati

  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 28cm
  • PastaSì 1,5lt
  • Coltello Santoku
  • Coltello Chef
  • Tagliere in bambù

Procedimento

In una casseruola 2 maniglie unire alle patate precedentemente tagliate a cubetti con un coltello Chef la cipolla a brunoise, rosolare il tutto per qualche minuto poi aggiungervi un cucchiaino di concentrato di pomodoro qualche foglia di basilico e coprire con il brodo vegetale preparato a parte in un’altra casseruola. Lasciare poi cuocere a fuoco lento fino a che le patate non saranno cotte e tenderanno a sfaldarsi all’ interno della casseruola.

Utilizzando un tagliere in bambù pulire i gamberi rossi dal carapace, eliminare il budellino centrale e batterli con un coltello Santoku, aggiungervi un filo di olio qualche granello fior di sale formare poi delle quenelles.

All’ interno di una PastaSì 1,5lt cuocere la pasta mista, una volta cotta scolarla tramite l’apposito coperchio poi unirla alle patate e mantecare con la provola affumicata fuori dal fuoco.

Dovrà risultare una zuppa cremosa non troppo brodosa.

Aggiungervi il prezzemolo tritato fine con un coltello Chef.

Presentazione

Porre in capienti ciotole pasta patate e provola sovrapporvi una quenelles di gamberi rossi un filo di olio e decorare con un ciuffetto di erbe aromatiche.

5. MANTECATO DI RISO CARNAROLI CON FONDUTA DI GORGONZOLA E MILLEPUNTI DI VITELLO

Ingredienti per 4 persone

  • 280 gr di riso Carnaroli
  • 1 scalogno
  • 4 manciate di spinacini novelli freschi
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 150 gr di parmigiano
  • sale pepe noce moscata
  • mezza lingua di manzo salmistrata
  • 200 gr di animelle di vitello pulite e sbollentate
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • aglio
  • salvia
  • rosmarino

Per la fonduta di gorgonzola

  • 240 gr. di gorgonzola
  • 240 gr. di panna da dolci
  • 100 gr. di latte
  • 1 foglia di alloro

Strumenti di cottura consigliati

  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Padella alta Ø 28cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 20cm
  • Casseruola 1 manico Ø 16cm
  • Tegame 2 maniglie Ø 28cm
  • Coperchio dosaroma Ø 28cm
  • Tagliere in Bambù
  • Coltello Spelucchino
  • Cucchiaione
  • Mestolo

Procedimento

In una casseruola capiente cuocere la lingua di manzo salmistrata in acqua salata e aromatizzata con sedano carota e cipolla tagliate con l’ausilio di un tagliere in bambù ed un coltello Spelucchino. Terminata la cottura tagliare la lingua a cubettoni con un coltello Chef, ripassarla in padella con burro e salvia e tenerla in parte al caldo. Cuocere in acqua salata le animelle, spellarle e sgranarle a piccoli pezzi, poi ripassarle al burro con aglio e rosmarino. Per la fonduta, unire il gorgonzola, la panna, il latte e l’alloro in una casseruola 1 manico e cuocere il tutto a fuoco molto basso mescolando con l’aiuto di un Cucchiaione.

In un tegame fare sudare lo scalogno precedentemente tritato, aggiungervi il riso e farlo tostare, sfumare con un goccio di vino bianco inserito tramite il coperchio dosaroma, successivamente aggiungere il brodo lentamente con apposito Mestolo e ricoprire. A metà cottura aggiungere il gorgonzola e continuare la cottura.

Terminata la cottura aggiungere gli spinacini.

Con un Cucchiaione mantecare fuori dal fuoco con burro ghiacciato, parmigiano e una spolverata di noce moscata. Aggiustare di sale e pepe.

Presentazione

Porre in 4 fondine il riso al gorgonzola e spinaci e sovrapporvi la lingua e le animelle. Servire caldo.

6. PASSATELLI AL LIMONE CON BRODO TIEPIDO DI TARTUFI E INSALATA DI MARE

Ingredienti per 4 persone

Per i passatelli

  • 200gr di pangrattatto
  • 300gr di parmigiano
  • sale, pepe, noce moscata
  • buccia di mezzo limone grattugiata
  • 5 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 1 litro di brodo di vegetale

Per il brodo di tartufi

  • 500 gr di tartufi
  • Acqua
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine

Per lo scoglio

  • 4 gamberi
  • 2 calamari piccoli
  • 2 seppie
  • Cozze e vongole 500 gr
  • 500g di tartufi di mare

Strumenti di cottura consigliati

  • Tegame 2 maniglie Ø 28cm
  • Casseruola 1 manico Ø 16cm
  • PastaSì 5lt
  • Padella alta Ø 32cm
  • Mestolo
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Santoku

Procedimento

Per i passatelli: Impastare il pane, il parmigiano, le uova, il sale, la noce moscata e la buccia di limone fino a che il composto sarà ben omogeneo.

Per il brodo di tartufi: Preparare in un tegame antiaderente un soffritto con olio, aglio e prezzemolo, quando inizia a sfrigolare mettere i tartufi e 2 mestoli d’acqua. Cuocere fino a quando non si saranno aperti tutti, filtrate l’acqua di cottura e rimetterla in un pentolino con un filo d’olio. Tenere da parte in caldo.

Per lo scoglio: Pulire tutto il pesce, tagliare i calamari e le seppie a striscioline e i gamberi a metà utilizzando un Tagliere in bambù e un Coltello Santoku Cuocere il pesce passandolo in padella con olio, aglio e prezzemolo. Salare, pepare e tenerlo da parte.

Mettere parte dell’impasto dei passateli in uno schiacciapatate e cuocerli in una pentola PastaSì in un brodo vegetale, inizialmente a pieno bollore e successivamente abbassando il fuoco.

Presentazione

Disporre al centro del piatto 2 cucchiai di brodo tiepido di tartufi, adagiare sopra i passatelli e per finire l’insalata di scoglio. Completare con un filo d’olio.

7. COMPOSTA DI PANE E POMODORO CON STRACCIATELLA AL PROFUMO DI ORIGANO

Ingredienti per 4 persone

  • 700 gr di passata di pomodoro
  • 25 foglie di basilico
  • 1 piccola cipolla
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 pizzico di zucchero
  • 500 gr di pane senza crosta non troppo fresco
  • sale
  • 100 gr di pecorino di Pienza
  • pepe
  • stracciatela al latte 480 gr

Strumenti di cottura consigliati

  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Lasagnera 30x21,5cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 28cm
  • Coperchio Dosaroma Ø 28cm
  • Coltello Chef

Procedimento

In una casseruola rosolare olio, aglio e cipolla. Aggiungervi la passata di pomodoro, il basilico, sale, pepe, un pizzico di zucchero e un goccio di acqua. Portare il tutto a cottura per circa 15 minuti. A parte unire in una lasagnera rettangolare da forno il pane con olio e aglio, aggiungervi del pecorino grattato e passarlo nel grill del forno per qualche minuto. Mettere il pane in un’altra casseruola con coperchio dosaroma, aggiungervi la salsa di pomodoro e cuocere. Sarà pronta quando diventerà tutta amalgamata. Terminata la cottura battere a coltello la pappa con un coltello Chef.

Presentazione

Utilizzando apposito Mestolo porre nelle fondine la pappa al pomodoro, sovrapporvi un cucchiaio di stracciatella al latte, una spolverata di pepe di mulinello, un filo di olio e una spolverata di origano selvatico.

8. TAZZA DI FREGULA CON ZUCCA E MOLLUSCHI IN SOFFRITTO

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di fregula sarda
  • 1 scalogno
  • 220 gr di zucca mantovana
  • 600 gr di tartufi di mare con guscio
  • 600 gr di vongole veraci con guscio
  • 600 gr di cozze pelose pugliesi
  • 8 capesante sgusciate
  • 2 spicchi di aglio
  • timo 2 rametti
  • prezzemolo un ciuffo
  • 100 gr di pecorino di Pienza grattugiato

Strumenti di cottura consigliati

  • Padella alta Ø 28cm
  • PastaSì 5lt
  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Multiuso
  • Mestolo

Procedimento

Pulire le capesante e marinarle con olio, aglio e timo. A parte, in una padella a bordo alto, aprire cozze, vongole e tartufi di mare con olio, aglio e prezzemolo. Sgusciare tutti i molluschi e condirli con olio, sale e pepe. In una pentola preparare un brodo vegetale e tenerlo a bollore. In una casseruola con il bordo alto stufare lo scalogno tritato con un filo di olio extravergine, aggiungervi la fregula e tostarla, poi continuare la cottura versando il brodo caldo. A metà cottura aggiungere la zucca tagliata a cubetti grossi e continuare la cottura altri 15 minuti circa. Terminata la cottura mantecare la fregula con olio e pecorino.

Presentazione

Preparare un soffritto di molluschi passandoli leggermente in padella con olio e timo, porre la fregula nelle cocotte, aggiungere il soffritto di molluschi e guarnire con un pizzico di prezzemolo tritato.

9. MINESTRA DI LENTICCHIE CON GAMBERI ROSSI E POLLO BOLLITO

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr. di lenticchie
  • Brodo q.b.
  • 1 patata
  • 1 stecca di sedano
  • 1 carota
  • ½ cipolla
  • 100 gr di parmigiano
  • 20 gamberi rossi
  • 200 gr di polpa di pollo lessato
  • 1 bianco d’uovo
  • farina di riso
  • 1 noce di burro
  • qualche foglia di salvia

Strumenti di cottura consigliati

  • Casseruola 2 maniglie Ø 20cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Padella alta Ø 28cm
  • Coperchio dosaroma Ø 24cm
  • PastaSì 5lt
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Chef
  • Coltello Santoku
  • Mestolo

Procedimento

In una Casseruola mettere per qualche ora le lenticchie a bagno in acqua fredda e poi lessarle. A parte rosolare in un’altra Casseruola sedano, carota e cipolla (precedentemente tagliate con un coltello Chef) con olio extravergine, aggiungevi le lenticchie lessate, aggiungere il brodo e cuocere per circa un’ora utilizzando un coperchio dosaroma. A ¾ di cottura aggiungervi la patata tagliata a cubetti e aggiustare di sale e pepe.

Utilizzando il Tagliere in bambù battere con un coltello Santoku i gamberi precedentemente sgusciati e la polpa di pollo precedentemente bollita in abbondante acqua salata (anche la parte della coscia), aggiungere un goccio di bianco d’uovo montato, 100 gr di parmigiano reggiano, sale e pepe. Formare delle palline e passarle nella farina di riso, rosolarle poi in padella per un paio di minuti con burro e salvia.

Presentazione

Con un Mestolo porre la zuppa di lenticchie nelle ciotole, sovrapporvi le polpettine di gamberi e pollo e guarnire con olio extravergine di oliva.

10. BOCCONCINI DI MANZO CON BROCCOLI ALL'AGLIO, BERNESE AL DRAGONCELLO E NOCCIOLE

Ingredienti per 4 persone

  • 700 gr di filetto di manzo
  • 2 cespi di broccoli
  • 1 testa di aglio
  • 2 rossi d'uovo
  • 200 gr di burro chiarificato
  • 1 mazzetto di dragoncello
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • olio extravergine di oliva qb
  • 70 gr di nocciole
  • 1 bicchiere di aceto
  • 1 foglia di alloro
  • 1 scalogno
  • pepe in grani

Strumenti di cottura consigliati

  • PastaSì 5lt oppure Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Padella alta Ø 32cm
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Chef
  • Coltello Multiuso
  • Frusta

Procedimento

Su un tagliere in bambù, con l’ausilio di un coltello Chef tagliare il filetto di manzo a cubettoni e marinarlo con olio, aglio e rosmarino per un paio di ore. A parte tagliare i broccoli in piccoli ciuffi con un coltello Multiuso, poi sbollentarli in acqua e sale in una pentola capiente. Dopo la cottura raffreddarli in acqua e ghiaccio, poi asciugarli con l’aiuto di un canovaccio. Ridurre sul fuoco l’aceto della metà con l’alloro, lo scalogno e il pepe in grani.

Sciogliere il burro a bagnomaria, togliere le impurità e filtrarlo. Mettere i rossi d'uovo in una bastardella e incominciare a montarli con una Frusta. Dopo averli montati, continuare a montarli a bagnomaria, aggiungendo un goccio di riduzione di aceto calda, poi fuori dal bagnomaria aggiungendo il burro a filo come per una normale maionese. Terminata la preparazione, aggiustare la salsa bernese di sale pepe, aggiungervi il dragoncello, l'erba cipollina e un goccio di limone.

In una padella antiaderente cuocete per qualche minuto i bocconcini con un filo di olio, l’aglio e il rosmarino.

Presentazione

Porre i broccoli al centro del piatto, adagiare sopra i bocconcini di manzo, nappare con la salsa bernese e guarnire con delle nocciole tagliate a filettini e con un mazzetto di germogli.

11. MEDAGLIONE DI AGNELLO ALLA PAPRIKA AGRUMI E MIELE CON PEPERONI MARINATI

Ingredienti per 4 persone

  • 4 medaglioni di lombo di agnello (carré scalzato 8 coste)
  • 4 fette di pancetta affumicata
  • 1 cucchiaio di paprika dolce
  • 1 peperoncino
  • sale e pepe
  • 1 bicchierino di mandarinetto
  • 1 arancia
  • 1 cucchiaio di miele millefiori
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 bicchiere di fondo bruno o sugo di vitello
  • 8 piccoli peperoni verdi friggitelli
  • 1 pizzico di origano selvatico

Strumenti di cottura consigliati

  • Padella alta Ø 28cm
  • Casseruola 2 maniglie Ø 24cm
  • Schiumarla
  • Coltello Spelucchino

Procedimento

Avvolgere i medaglioni di agnello con la pancetta affumicata e marinarli in olio, aglio e rosmarino. A parte in una padella unire a freddo il miele, la paprika, il mandarinetto, il peperoncino, il succo di 1 arancia e un po’ di fondo bruno. Fare ridurre il tutto, a ¾ di cottura aggiungere un po’ di rosmarino e aggiustare di sale. Terminata la cottura filtrare il tutto. Cuocere in padella i medaglioni di agnello a fuoco vivo con olio, aglio e rosmarino. Terminare la cottura in forno molto alto per dare una bella doratura alla carne.

Friggere i peperoni con olio in una casseruola a bordi alti per un paio di minuti poi sollevarli con l’ausilio di una Schiumarola. Questo passaggio serve per togliere la buccia. Dopo averli spellati con un coltello Spelucchino condirli con olio, origano, sale e pepe.

Presentazione

Mettere i medaglioni di agnello in 4 piatti, guarnire con i peperoni marinati e nappare la carne con la salsa alla paprika e un filo di olio.

12. ARROSTO DI QUAGLIE CON CIPOLLINE E FUNGHI CHIODINI

Ingredienti per 4 persone

  • 4 quaglie giganti
  • 20 cipolline borretane
  • 250gr funghi chiodini
  • alloro
  • salvia
  • 1 arancio
  • 1 limone
  • aceto bianco 0,75lt
  • pepe in grani
  • zucchero 50 gr

Strumenti di cottura consigliati

  • Lasagnera rettangolare 30x21,5cm
  • Padella alta Ø 24cm
  • Tegame jumbo 2 maniglie Ø 32cm

Procedimento

Sfogliare le cipolline dalla buccia, condirle con zucchero, sale, la stecca di vaniglia, olio, pepe e l'arancia spaccata in 4 pezzi. Aggiungere poi l'aceto bianco, un goccio di acqua e cuocere in forno a 170 gr in una lasagnera rettangolare. Una volta cotte, saranno morbide e caramellate, lasciarle raffreddare.

In padella rosolare i chiodini con olio e aglio per un paio di minuti.

A parte disossare le quaglie, marinarle con sale, pepe e olio per un paio di ore, cuocerle poi in padella a fuoco vivo per un paio di minuti, sia i petti che le cosce, con salvia, rosmarino, aglio e il limone spaccato in grossi pezzi. Aggiustare di sale.

Presentazione

Disporre in piatti individuali le cipolline, sovrapporvi le quaglie e poi i funghi. Condire con un filo di olio e a piacere una spolverata di prezzemolo e qualche goccio di saba caramellata (mosto di uva cotto) a piacere.

13. INSALATA TIEPIDA DI MARE CON UMIDO DI ZUCCHINE AGLIO, OLIO E BASILICO.

Ingredienti

Per acqua aromatizzata per cottura insalata di mare:

  • 100 gr. Alga dulse
  • Limone scorza
  • 1 bicchiere vino bianco
  • 5 gr. Pepe in grani
  • 1 foglia di alloro
  • 1 ciuffetto di basilico
  • 1 ciuffetto di prezzemolo

Per l’insalata di mare:

  • 1 calamaro
  • 1 seppia
  • 2 gamberi rossi
  • 2 scampi
  • 2 mazzancolle
  • 4 cozze
  • 4 vongole veraci
  • 2 tentacoli di piovra
  • olio extravergine di oliva
  • basilico
  • aglio
  • origano

Per l’umido di zucchine:

  • 4 zucchine verdi
  • 1 spicchi d’aglio piccolo tritato fine.
  • 1 ciuffetto di basilico
  • Olio extra vergine di oliva
  • Brodo vegetale

Strumenti di cottura consigliati

  • Vapsì wok Ø 24cm
  • Tagliere in bambù
  • Coltello Spelucchino
  • Coltello Chef
  • Coltello Santoku
  • Mestolo

Procedimento

Per l’insalata di mare

Porre nella base della pentola VapSì multiuso l’acqua e aromatizzare il tutto con gli ingredienti elencati in ricetta. Dopo aver pulito tutti il pesce indicato in ricetta, posizionarlo sulla griglia forata del VapSì per cuocerlo a vapore utilizzando l’acqua aromatizzata preparata in precedenza. Terminata la cottura fare raffreddare il tutto in una ciotola capiente poi unire il pesce e condirlo con olio, sale, pepe, basilico, timo e origano.

Per l’umido di zucchine

Utilizzando la base del VapSì multiuso, porre un filo di olio extra vergine di oliva fare rolosare a fuoco vivo l’aglio, aggiungervi poi le zucchine tagliate a losanghe, qualche foglia di basilico e aggiungervi un mestolino di brodo e coprire con il coperchio. Lasciare stufare piano piano finché le zucchine non saranno cotte, il composto dovrà risultare umido e non troppo asciutto. Salare e pepare.

Presentazione

Porre l’umido di zucchine alla base del piatto, terminare con l’insalata di mare e un ciuffetto di basilico fresco.